Accesso ai servizi

La cappella di Pianezza (cappella della Madonna della Neve)

Il primo documento esistente presso la Curia di Alba che parla della Cappella è una relazione del parroco, don Carlo Manera, inviata a Mons Vescovo il 04 novembre 1828.
Cappella della Madonna della Neve, denominata Cappella di Pianezza e Borgata Boeri – dista dalla Parrocchiale un chilometro e mezzo; per raggiungerla vi sono strade tortuose e ripide. Vi si celebrano le messe cosiddette “della Croce” in n. di diciotto lette, più altre per la Novena, vi si canta Messa, Vespro e si imparte la Benedizione del Venerabile nel giorno delle feste. Nella sera delle feste i fedeli del quartiere vi si radunano a recitare la terza parte del Rosario. Non ha patrono.
Da informazioni di gente anziana del luogo addetta alla Chiesa, risultano due dati importanti: esisteva una data dietro l’altare:
-anno 1777, oggi purtroppo scomparsa a causa dei danni avvenuti all’interno della Chiesa provocati dall’alluvione del novembre 1994, data molto importante perché attesta la data della costruzione della cappella in tale epoca antica;
-esiste ancora il quadro – icona – dedicato alla Vergine che riporta la data dell’anno 1792;
-l’hanno denominata così, perché quell’anno era nevicato il 5 agosto.